mercoledì 12 marzo 2014

Attori di domani-Parte I

Come già anticipato, ho deciso di creare una specie di lista sugli attori emergenti. Finora ne ho inclusi parecchi, quindi per comodità ho deciso di dividerla a puntate. 
Alcuni di questi sono volti già abbastanza noti, altri, invece, per ora lo sono di meno.   

Prima di cominciare, bisogna comunque fare una piccola premessa. Oggi è più facile vedere prodotti di qualità in televisione, piuttosto che sul grande schermo. Le major sembrano intente principalmente a riciclare (loro lo chiamano reboot) e a produrre sequel come se non ci fosse un domani. Le idee più interessanti sembrano così essere prese dalla televisione, che nel corso degli ultimi anni ci sta regalando capolavori come “Breaking Bad”, “Orange is the new black” e “True Detectives, giusto per citarne qualcuno. Inutile dire che, questi prodotti sono di qualità anche grazie agli attori che li interpretano, molti dei quali dal cinema sono emigrati al piccolo schermo come Kevin Spacey e Robin Wright, protagonisti di House of Cards, fino a il fresco premio Oscar Matthew McCounaghey che insieme a Woody Harrelson interpreta True Detectives.

Non c’è da meravigliarsi quindi, se la maggior parte degli attori più lanciati abbiano un background televisivo. E chissà se in questo elenco semiserio ci saranno i nuovi Brad Pitt o George Clooney.Per la serie "only time will tell".


Dylan O’Brien: è l’esempio palese di attore social che dal web è finito alla tv e dalla tv è finito sul grande schermo. Partito, infatti, come youtuber (il suo nick è moviekidd826), nell’arco di qualche anno è diventato per molti il personaggio idolo della serie teen horror di Mtv, “Teen Wolf”, dove interpreta Stiles Stilinsky, il migliore amico imbranato del protagonista. E’ proprio grazie al suo talento mostrato nel serial, che le grandi major si stanno accorgendo di lui. Dopo essere stato il protagonista nella indie-teen romcom (che superdefinizione azzeccata) “The first time” al fianco dell’attuale fidanzata Britt Robertson, è stato uno degli amici nerd di Vince Vaughn e Owen Wilson ne “Gli Stagisti”, e tutti i suoi fan sono in trepidante attesa di vederlo nel primo vero ruolo da grande protagonista nel fantascientifico “Maze Runner” in uscita quest’anno. Molti fan di "teen wolf" tuttavia si augurano che questo non significhi l’addio di Stiles dalla serie, anche perché senza di lui è facile che gli episodi peggiorino in fretta.

Da vedere: per quanto sia rivolta ad un pubblico adolescenziale, “Teen Wolf” riesce a catturare anche i più grandi e Dylan O’Brien dimostra di essere effettivamente una spanna sopra i colleghi. In alternativa, ci sono anche “The first time” e “The Internship” in Italia uscito come “Gli stagisti”.  

     Britt Robertson: è tra i protagonisti di "La cupola", il serial mediocre ispirato a un racconto di Stephen King, dove il suo personaggio non è che sia proprio fortunato. In passato è stata anche una delle streghe della serie "Secret Circle", che non è sopravvissuta alla prima stagione. Ha inoltre preso parte a "The first time" al fianco di quello che poi è diventato il suo fidanzato, il Dylan O’Brien di Teen Wolf (vedi sopra). Ha parecchi film in cantiere, tra cui "Tomorrowland" al fianco di George Clooney.

Da vedere: The first time.

Will Poulter: inglese, classe, 1993. Forse il nome non dice niente, ma basta vedere la sua faccia per ricordarsi che è stato l’imbranatissimo Kenny nella spassosissima commedia “We’re the Millers” al fianco di Jason Sudeikis e Jennifer Aniston. I più esperti però forse si ricorderanno che fu l’insopportabile Eustachio ne “le cronache di Narnia- il viaggio del veliero”. Non si sa molto su di lui, ma con quella faccia che, già di per sé lo rende un personaggio, siamo certi che sentiremo ancora parlare di lui.
Da vedere: We’re the Millers. Il film non avrà molte pretese, ma fa ridere dall’inizio alla fine e Will Poulter contribuisce notevolmente allo spasso.

      Shaileen Woodley: è riuscita a togliersi di dosso i panni televisivi della teenager incinta interprentando la figlia di George Clooney in "Paradiso Amaro" e da lì non si è più fermata. Tende ad interpretare pellicole strappalacrime e di formazione come "The Spectular now" e il prossimo "Colpa delle stelle", dove sarà un'adolescente gravemente ammalata e innamorata. Spirito hippie e indipendente, sarebbe dovuta essere la nuova Mary-Jane Watson del reboot di Spiderman, ma ha dato forfait preferendo concentrarsi sulla saga cinematografica stile "hunger games" che la vede protagonista, ovvero sia "Divergent", la cui uscita è imminente. Da vedere: "paradiso amaro". 

Dane DeHaan: attore partito in sordina, sta ottenendo sempre più visibilità grazie al suo talento. Lanciato dal mediocre ma originale “Chronicle”, ha interpretato ruoli minori nell’ottimo “Lawless” e in “Lincoln”. Il 2013 è stato il suo anno, apparendo come co-protagonista in “Kill Your Darlings” al fianco di Daniel “Harry Potter” Radcliffe, film che ha fatto il giro dei festival e che ha ricevuto buone recensioni, e in “Come un tuono” dove interpreta il figlio problematico di Eva Mendes e Ryan Gosling. Nel 2013, inoltre, è diventato testimonial maschile di Prada, al fianco di Ezra Miller e Christoph Waltz. Sarà nell’atteso “Life” dove sarà niente meno che James Dean.
Da vedere: Kill your darlings, Lawless e Come un tuono. Il primo non l’ho visto, ma ne ho letto bene, il secondo è un gran bel film, dove Dane DeHann interpreta l’amico problematico di Shia Laboeuf e il terzo, per quanto piccola la sua parte riesce comunque a mostrare tutta la sua intensità.